Presente!

 “Ciascuno esamini i propri pensieri: li troverà sempre occupati del passato e dell’avvenire.  Non pensiamo quasi mai al presente, o se ci pensiamo, è solo per prenderne lume al fine di predisporre l’avvenire. Il presente non è mai il nostro fine: il passato o il presente sono i nostri mezzi; solo l’avvenire è il nostro fine. Così, non viviamo mai, ma speriamo di vivere, e, preparandoci sempre ad esser felici, è inevitabile che non siamo mai tali”. (Pensieri  172 – Blaise Pascal)

Amo leggere e mi piace scrivere, ma ho ancora tanto da imparare, tanto da scoprire e tanto da scoprirmi. Voglio iniziare un ‘viaggio’ fatto di parole, fantasie e opinioni; di libri e di canzoni.Perché mettere una frase sul pensare al presente e parlare di se stessi? Mi piace iniziare sempre con una citazione e ho voluto cogliere l’ambiguità della parola PRESENTE per parlare di me, appunto presentarmi, e raccontarvi del mio presente. Voglio presentarvi la realtà e la fantasia; i libri e le fotografie; le canzoni e le parole; il tutto e il niente. Spero che anche voi iniziate questo ‘viaggio’ con me e che mi accompagniate in questo cammino.

Vi lascio con ‘Compartment C’ di Edward Hopper.compartiment-c-voiture-193-edward-hopper-1938-collection-i

Annunci